Cannes 2018: Non, Pas de Regrets

Bon voyage, amici! Un altro straordinario Festival dei Leoni di Cannes è passato; e mentre le spiagge sono tornate alla loro gloria naturale, abbiamo dei momenti clou da condividere.

Mentre gran parte dei pettegolezzi di quest'anno girava intorno alla diminuita partecipazione e l'opinione pubblica intorno allo svolgimento del festival, ci siamo presentati più grandi che mai con un ampio residence sulla spiaggia situato in posizione centrale sulla Croisette, e abbiamo accolto migliaia di ospiti per un ricco programma che includeva alcuni delle voci e degli artisti leader del settore, insieme alle migliori feste in spiaggia della settimana. A nostro avviso, il tono più riflessivo del festival significava un livello di conversazione nelle tavole rotonde più elevato con persone ancora più interessate a prendervi parte.

Lunedì: Sea & Sand

La nostra presenza a Cannes è iniziata col botto lunedì, grazie alla nostra VP of Global Partner Solutions, Danielle Lee e alla sua tavola rotonda "The Girls' Lounge" con Meredith Kopit Levien del New York Times, Suzy Derring di eBay e Amy Friedlander Hoffman di Uber. L'argomento riguardava "Abbattere i muri dei settori a predominanza maschile". Le partecipanti hanno sottolineato l'importanza di essere autentiche, oltre ad avere la propria rete di supporto. Danielle ha condiviso con il pubblico il suo consiglio su come avere successo: "Devi essere te stessa, ma devi anche spingerti fuori dalla tua zona di comfort".

Lo stesso giorno, abbiamo ospitato le partecipanti al Cannes Lions "See It Be It" per un panel sul “leading by example”. Spotify è partner ufficiale di "See It Be It", un'iniziativa che affronta lo squilibrio di genere nella senior creative leadership e offre opportunità per le donne nel settore di elevare le loro carriere.

Il workshop è iniziato con una conversazione tra Danielle Lee e Methal (un artista che ha lavorato con Spotify per "I'm with the Banned"). Dopo l'intervista, le partecipanti hanno posto domande e condiviso storie personali che hanno stimolato la conversazione all'interno del gruppo.

Più tardi, un'ondata di partecipanti si è diretta al nostro evento Spotify X Hulu svoltosi presso Chateau Saint Georges sulle colline sopra Cannes. La serata si è conclusa con il nostro CMO Seth Farbman, la CMO di Hulu Kelly Campbell e alcuni dei più importanti influencer nel mondo dello streaming: la moderatrice Rivera (Direttrice di Inclusion and Cultural Resonance presso VML), il vincitore del Grammy Award Miguel, la cantautrice Jessie Ware e le stelle del cinema e della televisione Samira Wiley e Ramy Youssef.

Martedì: A Brand New Day

Se lunedì poteva essere considerato un allenamento, è martedì che si sono tenuti i panel più interessanti.

Il CMO di Spotify Seth Farbman è salito sul palco di Le Palais per la presentazione di "Creativity in the Age of Resistance" (la creatività nell'era della resistenza), che si è concentrato sulla campagna "I'm with the Banned" di Spotify. Il talk è stato moderato da Paola Mendoza della Soze Agency e ha facilitato la discussione tra Sam Harris, la voce principale degli X Ambassadors, il cantautore Methal Hamadi e Seth, mentre il gruppo ha parlato del ruolo degli artisti e della musica negli atti di resistenza.

Seth, commentando la censura dell'arte e il ruolo di Spotify nel connettere gli artisti ai fan, ha affermato: "Gli artisti hanno sempre riflettuto su ciò che sta accadendo... È un obbligo per una piattaforma che collega artisti e fan della musica".

Anche Liberty Kelly, responsabile vendite di Spotify in America, ha svolto un ruolo importante nel corso del Panel "Leading with Impact" (leadership con impatto), ospitato da NBC Universal. Liberty ha riproposto le tematiche dell'uguaglianza di genere che abbiamo ascoltato dai gruppi di lunedì, per spiegare come le donne possano avanzare in un mondo guidato dalla tecnologia. Liberty ha affermato: "Non puoi aumentare la tua diversity&inclusion senza essere diverse". Si è anche concentrata sull'impegno di Spotify nel sostenere le donne sul posto di lavoro.

Il panel successivo è stato Cannes in Color. Seth Farbman, Teneshia Warner, fondatrice e CEO di Egami Consulting Group, Marc Pritchard, CBO di Procter & Gamble e Kendra Bracken-Ferguson, CDO di CAA-GBG, hanno discusso sulla responsabilità dei brand come strumenti di cambiamento e promozione di questioni relative all'uguaglianza. Seth ha spiegato come sia necessario credere nelle proprie convinzioni, lavorare sulla cultura della propria società e costruire su di essa. In accordo con lui, Marc Pritchard ha parlato in modo specifico di come P & G abbia usato la voce dei suoi brand per promuovere l'uguaglianza razziale. Marc parlando degli sforzi di P & G: "Consideriamo l'uguaglianza come una forza positiva per la crescita".

Nel frattempo, Angela Solk, Global Head of Agency Partnerships di Spotify, si è unita a Tim Ganss di Spotify per discutere della "Humanisation of Data" (umanizzazione dei dati) tenuta da IPG Mediabrands. Insieme a due relatori di Johnson and Johnson si è poi discusso sui diversi approcci sull'utilizzo dei dati nelle proprie attività per migliorare i risultati dei clienti e dei brand. Angela ha affermato: "Il nostro dataset ci consente di capire il comportamento in modo inedito. La musica è uno specchio".

Anche Alex Bodman, Global Executive Creative Director, ha trascorso un po' di tempo sotto i riflettori. Il suo panel presso la spiaggia di Twitter si è concentrato su "Brand Purpose in 2018" (l'obiettivo dei brand nel 2018). Bodman ha parlato della capacità di Spotify di influenzare il cambiamento. Bodman, citando il famoso attore, cantante e attivista Harry Belafonte, ha affermato: "Quando il movimento è forte la musica è forte". Poi ha continuato a spiegare: "Dobbiamo prendere decisioni con un certo riguardo, autentiche per l'artista e autentiche per noi".

Al tramonto, è arrivato il momento della musica che ha riunito l'élite del settore presso la spiaggia di Spotify. Una speciale performance dei The Killers ha reso l'evento memorabile. DJ Z-Trip ha concluso con dei beat che hanno animato la folla. La serata ha celebrato Spotify come il luogo perfetto in cui gli artisti possono connettersi con i fan.

Mercoledì: Celebrate Good Times

Mercoledì mattina ha dato il via a "The Girls' Lounge" con un'altra stimolante sessione di mentoring. Dustee Jenkins, Head of Global Communications e PR di Spotify, ha fatto da moderatrice nella tavola rotonda intitolata "Power of the Female Voice" (il potere della voce femminile) con la cantautrice Jessie Ware.

Dustee e Jessie hanno parlato della maternità e delle sfide che derivano dall'essere una donna che lavora nel mondo creativo. Hanno inoltre parlato di come Spotify abbia aiutato Jessie a connettersi con i suoi fan e della sua nuova serie di podcast. Jessie ha affermato: "Lo streaming è stato lo strumento migliore per fare arrivare la mia musica là fuori". Ha poi offerto consigli ad altre artiste. "Devi conoscere te stessa e fidarti del tuo istinto". Dopo la tavola rotonda, Jessie si è esibita in due canzoni scritte con Ed Sheeran su sua figlia: "Thinking About You" e "Sam".

Jackie Jantos, VP Brand and Creative di Spotify, ha partecipato anche quest'anno alla giuria di 10 persone, concludendo quattro giorni trascorsi per discutere e premiare gli Entertainment Lions for Music di Cannes, di cui Spotify ha ricevuto il Leone d'oro per David Bowie is Here, il Leone d'argento per "I'm with the Banned" e una presenza nella rosa dei candidati per RapCaviar Pantheon. Finora, il team è uscito con 23 candidature e 10 Leoni, inclusi due Leoni d'oro, il secondo dei quali nella categoria Media per Bowie. (Questo è quello che si intende con superare i tuoi obiettivi del 2018).

Parlando di obiettivi, è stata anche una serata importante per Spotify al Palais des Festivals et des Congrès. Siamo stati felici di essere stati nominati "Media Brand of the Year" ai Leoni di Cannes del 2018. Il premio è generalmente riservato a una singola persona, ma è stato assegnato a Spotify come brand per la prima volta quest'anno. Il CEO Daniel Ek è salito sul palco per unirsi a Phil Thomas, CEO di Ascential, e ricevere il premio, sottolineando che "anche se è apprezzabile che questo premio riconosca un singolo individuo, non si è imbarcato in questo viaggio da solo". Ha riconosciuto il ruolo di "dipendenti, passati e presenti, che sono stati la parte più integrante della nostra storia decennale".

Per la nostra seconda serata di musica in Riviera, abbiamo organizzato una festa presso la spiaggia di Spotify, con esibizioni della band synth-pop scozzese CHVRCHES e di Travis Scott che hanno illuminato la Croisette.

È stata una serata ricca di spettacoli incredibili, con Travis Scott come pezzo forte, che si è esibito dal vivo sul palco e in altre venue all'interno della location.

Giovedì: Second Wind

Giovedì, prima della chiusura ufficiale del festival, Seth ha preso parte alla tavola rotonda di The Forbes, che ha celebrato l'uscita della classifica dei World’s Most Influential CMOs del 2018. Seth, uno dei CMO classificati, e i suoi colleghi nel dibattito hanno spiegato cosa si prova a essere un CMO influente, con un focus particolare su come i CMO possono interagire con le conversazioni culturali per conto dei loro brand.

E infine, per concludere i festeggiamenti, abbiamo dato il benvenuto a più di 60 creativi di Cannes affinché si unissero ai nostri team Brand & Creative e Creative Solutions per un brunch informale. Gli ospiti hanno incontrato vecchie amicizie e ne hanno instaurate di nuove durante il nostro ultimo giorno presso la spiaggia di Spotify.

Arrivederci

Tutto sommato, è stato un festival di grande successo, ricco di grandi conversazioni, intuizioni intelligenti e opportunità straordinarie per connettere arte, fan, brand e cultura. Brindiamo a tutti coloro che lo hanno reso possibile e speriamo di vederti al DMEXCO!